22 Sep 2021

Matteo 6,24-34



Non vi preoccupate… Non vi preoccupate…
Nella vita spirituale ci sono momenti diversi, così anche nella crescita di ogni credente.
In alcuni momenti facciamo progetti, lavoriamo tanto, ci stanchiamo, facciamo esame di coscienza e ci vediamo limitati, peccatori…
La prima parte del discorso della montagna era, infatti, molto esigente e ci chiedeva di fare una riflessione molto approfondita sui nostri atteggiamenti.
Ora, dopo la preghiera del Padre nostro, cambia impostazione; il discorso raggiunge il nostro cuore, la nostra anima affaticata e stanca, preoccupata per mille cose che dobbiamo fare, dobbiamo organizzare, dobbiamo progettare, dobbiamo preparare… La voce di Gesù sopraggiunge alle nostre orecchie e, quasi bisbigliando, ci dice:
Non ti preoccupare. Guarda la bellezza del mondo.
Non ti preoccupare. È Dio che lavora continuamente per offrire a te, ai tuoi fratelli e sorelle, la meraviglia della natura, della vita, dell’amicizia, del sorriso, della mano che ti aiuta, della spalla su cui puoi riposare…
Non ti preoccupare. Lavora, sì, non fermarti in una contemplazione vuota e pigra. Ma non ti preoccupare. Tutto quello che vedi, tutto quello che fai, è nelle mani di Dio. Il Padre tuo ti ama, ha cura di te, sa di che cosa hai bisogno, è vicino a te, nel tuo cuore, nella tua vita di ogni giorno.
Non ti preoccupare. Il Padre è con te anche quando non te ne accorgi; anche in quel quarto d’ora che hai dimenticato di pensare a Lui. Il Padre è con te e benedice ogni tua fatica, ogni tuo lavoro, ogni tuo progetto, ogni tuo «punto d’ago». Certamente, ogni punto è un atto di amore di Dio, non solo perché tu ami Dio e non solo perché Dio ama te, ma perché in ogni «punto d’ago» c’è l’amore di Dio e l’amore tuo che si incontrano.
Non ti preoccupare. Dio è sempre con te.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

 

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.